Lampada scialitica modello “Tris”

art. 2736/3, lampada scialitica con eccezionali prestazioni tecniche e di eccellente flessibilità d’impiego, particolarmente indicata per piccola chirurgia, ginecologia e pronto soccorso. La cupola è di ridotte dimensioni con all’interno tre parabole in vetro ottico trattate sottovuoto con deposito di strati sottili per filtrare i raggi infrarossi (calore) e consentire il rilascio di luce fredda sul campo operatorio. L’arco parabolico permette di sopprimere le ombre ed ottenere una luce di profondità.
Estrema maneggevolezza e stabilità di posizionamento. La messa a fuoco e la regolazione del diametro della zona illuminata avvengono tramite la rotazione dell’impugnatura sterilizzabile al centro del riflettore. La struttura portante in alluminio conferisce al prodotto leggerezza nei movimenti. Cuscinetti a frizione regolabile sono montati su ogni snodo della lampada. In caso di guasto ad una lampadina l’illuminazione è sempre assicurata dalle altre due parabole. Facile sostituzione delle lampadine anche da parte di personale non specializzato. Disponibile nelle versioni a piantana con ruote anti-statiche, a parete, a soffitto. A richiesta può essere fornito con gruppo soccorritore con autonomia di 1 ora, composto da batterie e carica batterie. Struttura in acciaio verniciato a forno a 240°C a smalto di colore bianco.
Dispositivo medico di classe I, marcatura CE in conformità alla direttiva Dispositivi Medici 93/42 CEE.


Disponibile anche nelle versioni:
art. 2736/3P, a parete
art. 2736/3S, a soffitto
art. 2736/3S-2, doppia a soffitto
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


LUCE FREDDA Le parabole in vetro ottico sono trattate sottovuoto con deposito di strati sottili per filtrare i raggi infrarossi (calore) e consentire il rilascio di luce fredda sul campo operatorio, per evitare la deidratazione dei tessuti durante l’intervento e per rendere confortevole il lavoro del chirurgo.
CONTINUITÀ DELLA LUCE Nel caso si fulmini una lampadina, la luce è sempre garantita dalle altre due parabole.
PROFONDITÀ I raggi luminosi generati dalla lampadina sono riflessi dalla parabola in modo puntiforme per sopprimere le ombre ed ottenere una luce tridimensionale.
ROTAZIONE A 10° La versione a piantana è stata progettata per essere ruotata sullo stelo verticale di 10° per parte senza necessità di ruotare la base. Questa soluzione tecnica la rende particolarmente indicata dove per questioni logistiche è difficoltoso muovere la base con ruote.
RUOTE ANTISTATICHE CON FRENO La versione mobile a piantana viene equipaggiata di serie con 4 ruote anti-statiche di cui 2 con fermo.
STRUTTURA IN ALLUMINIO La struttura portante “light-struct” della lampada è in tubolare d’alluminio del diametro di 45 mm. Questo particolare facilita l’installazione senza l’ausilio di sollevatori meccanici, rende il prodotto idoneo ad ogni tipo di soffitto e leggero da manovrare, facilita la dissipazione del calore.
MOVIMENTO VERTICALE Il braccio verticale ha uno sbandamento di 97° con una escursione di 145cm. Il bilanciamento avviene a mezzo di una molla a compressione e può essere regolato se nel tempo ci fosse la necessità. Il movimento è leggero e speciali bronzine lo rendono stabile in ogni posizione.

Tipo articolo: