Lampada tipo scialitica mod. “D/400”

art. 2738/A, la lampada mod. “D/400” è un’apparecchiatura ad alta tecnologia progettata per garantire prestazioni uniche nel suo genere. Complessi calcoli matematici hanno permesso di realizzare l’originale e rivoluzionario riflettore multi-ellittico per un’intensa illuminazione senza ombre, stratificata e di profondità. Le ridotte dimensioni e la leggerezza del riflettore conferiscono al prodotto estrema maneggevolezza e stabilità. Speciali filtri RMS97 eliminano il 98% dei raggi infrarossi generati dalla lampadina alogena, garantendo luce fredda. Il fascio luminoso è sempre a fuoco a partire da una distanza minima di 70 cm. Il diametro del campo illuminato si regola manualmente ruotando l’impugnatura sterilizzabile al centro del riflettore. L’intensità luminosa è regolabile elettronicamente. La serie D/400 è una lampada consigliata per chirurgia minore e viene normalmente fornita senza ampadina di riserva. Tuttavia su richiesta è possibile allestire il dispositivo DLE, composto da scheda elettronica di commutazione e lampadina di riserva in caso di guasto alla lampadina principale. Nella versione a due satelliti in caso di guasto alla lampadina, la continuità di luce viene garantita dal satellite. Impugnatura a innesto rapido e sterilizzabile. La sorgente luminosa è protetta da schermo diffusore in vetro temperato. Rotazione a 360° senza fermi sull’asse centrale e laterale con trasmissione di corrente tramite piste a contatti striscianti.
Sono apparecchi conformi alla direttiva 93/42 CEE Dispositivi Medici e marcati CE come dispositivo medico di Classe I.


ROTAZIONE SENZA FERMI La rotazione centrale e quella laterale sono a 360° senza fermo. La trasmissione di corrente avviene tramite contatti striscianti.
MOVIMENTO VERTICALE Il braccio verticale ha uno sbandamento di 97° con una escursione di 145cm. Il bilanciamento avviene a mezzo di una molla a compressione e può essere regolato se nel tempo ci fosse la necessità. E’ leggero e speciali bronzine lo rendono stabile in ogni posizione.
PROFONDITÀ I raggi luminosi generati dalla lampadina sono riflessi dal riflettore “ellittico” sul campo operatorio in modo puntiforme per garantire una costante messa a fuoco e una tridimensionalità della luce. Grazie a questo principio la luce è sempre a fuoco a partire da 70 cm. di distanza dal riflettore.
LUCE FREDDA Speciali filtri “RMS97” eliminano il 98% dei raggi infrarossi generati dalla lampadina alogena, per evitare la deidratazione dei tessuti durante l’intervento e per rendere confortevole il lavoro del chirurgo.
RIFLETTORE ELLITTICO In alluminio, composto da decine di ellissoidi raccordati l’un l’altro. La forma “ellittica” permette di ottenere  un’ottima intensità luminosa con una lampadina alogena a basso consumo e la luce riflessa sempre a fuoco. Il riflettore ellittico ha il trattamento “mirror” per aumentare la riflessione e il trattamento “sun-light” per elevare la temperatura di colore a 4200K con indice di resa cromatica pari a 94.
FLUSSO LAMINARE Per sale operatorie con flusso laminare, è particolarmente consigliata la soluzione a 2 satelliti. In questo caso le ridotte dimensioni delle cupole non interferiscono col flusso laminare.
STRUTTURA IN ALLUMINIO La struttura portante “light-struct” della lampada è in tubolare d’alluminio del diametro di 45 mm.
Questo particolare facilita l’installazione senza l’ausilio di sollevatori meccanici, rende il prodotto idoneo ad ogni tipo di soffitto e leggero da manovrare, facilita la dissipazione del calore.
REGOLATORE DI LUMINOSITÀ L’intensità luminosa è regolabile elettronicamente tramite l’apposito pomello. Il chirurgo può impostare l’intensità luminosa desiderata in relazione alla tipologia di intervento
DISPOSITIVO DLE Su richiesta è possibile allestire il dispositivo DLE, composto da scheda elettronica di commutazione e lampadina di riserva. In caso di guasto alla lampadina principale, la schedina elettronica commuta istantaneamente l’accensione della lampada di riserva e una spia led verde si accende ad intermittenza per segnalare il guasto e sollecitare la sostituzione della lampadina fulminata.
ROTAZIONE A 10° La versione a piantana è stata progettata per essere ruotata sullo stelo verticale di 10° per parte senza necessità di ruotare la base. Questa soluzione tecnica la rende particolarmente indicata dove per questioni logistiche è difficoltoso muovere la base con ruote.
RUOTE ANTI-STATICHE CON FRENO La versione mobile a piantana viene equipaggiata di serie con quattro ruote anti-statiche di cui due con fermo.


Disponibile anche nelle versioni:
art. 2738/A-P, a parete
art. 2738/A-S, a soffitto
art. 2738/A-2S, doppia a soffitto
art. 2738/A-3S, tripla a soffitto
art. 2738/B, mod. “D/600” su stativo, 130.000 Lux e con lampadina di riserva a commutazione automatica

Tipo articolo: